La testa fra le nuvole

La testa fra le nuvole


pp. 224, 1° ed.
978-88-317-0985-9
«La testa fra le nuvole è un omaggio alla letteratura, alla forza del sogno e della fantasia. Ed è un omaggio alla letteratura che mi ha formata più di tutte le altre, quella della cosiddetta Mitteleuropa. Ruben è il nipote di Karl Rossman di America, il cugino del protagonista di Ho servito il re d'Inghilterra. Lo svagato, l'irregolare, lo Schlemihl che si aggira stupito e maldestro nella realtà degli uomini grandi, degli uomini che non scorgono l'insensatezza della vita. Ruben è anche una parte del mio carattere che, con la saggezza degli anni, ho imparato a mascherare abbastanza bene ma che è sempre presente, che mi fa sempre scendere dalla parte sbagliata e imboccare con sicurezza le porte dei gabinetti, convinta che siano l'uscita sulle scale e conversare amabilmente, nelle cene importanti, con la cameriera convinta che sia la padrona di casa» susanna tamaro«Susanna Tamaro è trisnipote di Italo Svevo; e c'è da credere che l'illustre antenato non sarebbe scontento di questa discendente sbarazzina» Geno Pampaloni, il giornale «Una fiaba? Un romanzo di formazione? Un gran poema in prosa? Non preoccupiamoci troppo del genere a cui assegnarlo, La testa fra le nuvole è la storia di un ragazzo dai capelli rossi di nome Ruben» Giovanni Giudici, l'espresso

Autore

è nata a Trieste nel 1957 e vive a Roma. Diplomata al centro sperimentale di cinematografia, ha realizzato vari documentari scientifici per la rai. Dopo l’esordio con La testa fra le nuvole (Marsilio 1989), ha scritto Per voce sola (Marsilio 1991, Premio Pen Club Italiano, Premio Rapallo 1992), Va’ dove ti porta il cuore (1994), Anima Mundi (1997), Cara Mathilda, non vedo l’ora che l’uomo cammini (1998), Verso casa (1999). Per i bambini ha scritto Cuore di ciccia (1992), Papirofobia (1994), Il cerchio magico (1995) e Tobia e l’angelo (1998).