Inside WikiLeaks

Inside WikiLeaks

La mia esperienza con Julian Assange nel sito più pericoloso del mondo
traduzione di

pp. 304, 1° ed.
978-88-317-0923-1
Il primo libro sul tema più incandescente dell'attualità internazionale. Un esplosivo memoir ricco di rivelazioni e retroscena inediti

Da questo libro il film Il Quinto Potere, prodotto da DreamWorks, con Bill Condon alla regia, Benedict Cumberbatch nel ruolo di Julian Assange e Daniel Bruhl in quello di Daniel Domscheit-Berg

WikiLeaks negli ultimi tre anni ha letteralmente sconvolto il mondo dell’informazione e le sue regole producendo più scoop del Washington Post negli ultimi trenta, dal video sull'uccisione di civili iracheni da parte di elicotteri Apache americani, alla recente diffusione di una ingente mole di dispacci riservati della diplomazia USA. Tutti documenti che non sarebbero mai venuti alla luce senza WikiLeaks.
Ma cosa c'è dietro questo sito creato nel 2006 dall'hacker australiano Julian Assange, i cui server custodiscono come in una cassaforte inespugnabile i dossier segreti inviati da gole profonde a cui viene garantito il più completo anonimato? Chi vaglia e decide cosa deve essere reso pubblico e cosa no? Quali nuovi scoop si prepara a diffondere?
E chi è Assange, questo enigmatico e controverso Robin Hood dell'informazione, bestia nera del Pentagono e di molti governi e servizi segreti, che predica l'assoluta trasparenza ma la cui vita e attività restano avvolte in una cortina impenetrabile di mistero?
Daniel Domscheit-Berg è la persona più adatta per condurci dietro le quinte di WikiLeaks e svelarci per la prima volta i molti segreti del suo fondatore. L'informatico tedesco infatti è stato per tre anni il numero due dell'organizzazione, che ha lasciato nel 2010 per via di contrasti insanabili con Assange, di cui era il braccio destro e che poi ha accusato di una gestione dittatoriale e poco limpida del sito che ne ha tradito la vocazione e lo spirito originari.
Proprio perché continua a credere fermamente nel progetto, Domscheit-Berg ha deciso di raccontare la storia di WikiLeaks come nessuno l'ha mai letta. E vuole essere sicuro che i futuri informatori sappiano in che mani stanno per consegnare i loro segreti.
 
Pubblicazione in contemporanea in 14 paesi
 
Daniel Domscheit-Berg, nato in Germania nel 1978, ha ricevuto in regalo il primo computer all'età di otto anni. Terminati gli studi, ha cominciato a lavorare come programmatore. Anche prima del suo coinvolgimento in WikiLeaks è stato un attivo militante del movimento per la libera informazione. Recentemente ha annunciato di essere al lavoro insieme ad altri fuoriusciti da WikiLeaks su OpenLeaks, un sito analogo ma concorrente.

Autore

, nato in Germania nel 1978, è stato per due anni e mezzo portavoce di WikiLeaks con lo pseudonimo di Daniel Schmitt. Ingegnere informatico specializzato in sicurezza it, ha lavorato in passato per grandi imprese internazionali. Anche prima del suo coinvolgimento in WikiLeaks è stato un attivo militante del movimento per la libera informazione. Recentemente ha annunciato di essere al lavoro insieme ad altri fuoriusciti da WikiLeaks su OpenLeaks, una piattaforma analoga ma alternativa.