Un Olimpo di luce

La bellezza del corpo nel cinema

pp. 176, 1° ed.
978-88-317-0865-4
Il secolo del cinema: dèi ed eroi vengono convocati al cospetto di una nuova forma di rappresentazione che ridefinisce il ruolo culturale, antropologico e sociale del mito e della bellezza. Ma quali sono state le scelte estetiche e come si è sviluppato il divismo? La bellezza degli attori e la ricerca della bellezza nei film in che modo sono diventate uno strumento per la diffusione del cinema? Attraverso una breve rilettura teorica e tratteggiando le figure di celebri divi, l'autore si confronta con un tema di grande attualità: la bellezza del corpo.

Autore

insegna storia e critica del cinema all’Università di Parma. Tra i suoi libri più recenti presso Marsilio: Film della memoria. Mondi perduti, ricordati e sognati (2005), Sogni in celluloide. Reale e immaginario nel cinema (2008), Un Olimpo di luce. La bellezza del corpo nel cinema (2012).