fbpx

San Giovanni Elemosinario. L'église des doges


pp. 16 con 30 ill. a col. e b/n., 1° ed.
978-88-317-0714-5
L’antica chiesa veneziana di San Giovanni Elemosinario occupa una posizione geograficamente e storicamente centrale nella città di Venezia, ma è così mimetizzata nel tessuto urbano da nascondersi agli sguardi e sfuggire alla comune considerazione. L’edificio volge infatti le spalle al brulicare del mercato di Rialto e non offre una facciata ai passanti. Eppure all’interno è un piccolo gioiello architettonico, uno scrigno che custodisce preziose opere d’arte e soprattutto una storia singolare, avvincente, anomala come la sua struttura architettonica.

Autore

ha conseguito la Specializzazione in Storia dell'arte moderna presso l'Università di Roma 'La Sapienza' e il dottorato di ricerca presso l'Università Ca' Foscari di Venezia. Si occupa prevalentemente di arte del Cinquecento, con particolare riguardo per l'indagine iconologica e storico-contestuale. Ha pubblicato saggi e articoli su Tiziano, sull'iconografia musicale e la fortuna delle incisioni di Dürer in Italia, sul restauro e la tutela nella seconda metà dell'Ottocento. È autrice dei testi del cd-rom Catalogare le opere d'arte edito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. La sua tesi di Specializzazione sui restauri del conte Valentinis è stata pubblicata dalla Forum (Il 'nobile rigeneratore', Udine 2003).