Gino Belloni

Gino Bellonidocente di letteratura italiana all’Università di Venezia, si è interessato di testi antichi veneti, di Petrarca, di letteratura rinascimentale, di storia del metodo filologico. È condirettore della rivista "Studi Petrarcheschi" n.s.; nella direzione del "Comitato di Studi Vincenzio Borghini"; nel Consiglio direttivo dell’Ente Nazionale Francesco Petrarca, per il quale è responsabile della collana "Censimento dei codici petrarcheschi" presso Antenore. Fra i suoi lavori Laura tra Petrarca e Bembo, Padova, Antenore, 1993; e, tra altri, per sua cura: Petrarca. Mostra di documenti e codici veneziani, Venezia, Ateneo Veneto, 1983; Sei testi veneti antichi (con M. Pozza), Roma, Jouvence, 1983; F. Petrarca, Rerum vulgarium fragmenta (anastatica dell’edizione Valdezoco, Padova 1472), Venezia, Regione del Veneto-Marsilio, 2001; le edizioni M. Palmieri, Vita civile, Firenze, Istituto di Studi sul Rinascimento, 1982; V. Borghini, Lettera intorno a’ manoscritti antichi, Roma, Salerno, 1995.

I libri dell’autore