Corcos

I sogni della Belle Époque

pp. 220 con 160 ill. a col. e b/n, 1° ed.
978-88-317-1749-6

Vittorio Corcos (Livorno 1859) fu interprete colto e raffinato della società di fine Ottocento. Raggiunse la notorietà con il dipinto Sogni che rappresenta l'immagine di una giovane donna moderna, fiera e consapevole. Introdotto dalla moglie nei salotti della borghesia fiorentina, riscuote notevole successo e riceve presto numerose commissioni che consolidano la sua meritata fama di ritrattista: dalle fanciulle della buona società alle dame della nobiltà; dalle personalità emergenti, come il giovane Pietro Mascagni, ad altre già celebri, come Giosuè Carducci. Pittore di successo, scrittore e animatore culturale, questa mostra lo riporta, finalmente, tra i protagonisti del suo tempo.