La mano che cura

Dialoghi con i maestri del benessere

pp. 260 con 29 ill. b/n, 1° ed.
978-88-317-0912-5
Trenta ritratti. Trenta interviste. Trenta maestri nell'arte del massaggio che, dialogando con Patrizia Sanvitale, giornalista e sociologa, raccontano le tecniche di un mestiere antico e quasi magico, forte di tradizioni arcaiche e di declinazioni nuovissime. Attraverso i racconti coinvolgenti delle esperienze e dei saperi sviluppati nel corso degli anni, alcuni "guru" del benessere ci aiutano a ripercorrere le tappe di un'umanità perduta, di un rapporto di comunicazione e fiducia con gli allievi, i pazienti e tutti coloro che attraverso il contatto ricercano aiuto e comprensione ma anche pazienza, tenacia, serietà nel lavoro, generosità, sincerità. Qualità tipiche di ogni vero maestro. Qualità che i maestri di quest'arte davvero "fatta a mano" possiedono e condividono con semplicità e rigore, aprendo ai lettori le porte di un universo spesso poco conosciuto o indagato in maniera puramente tecnica, talvolta superficiale. Le declinazioni più originali dei massaggi tradizionali si affiancano in questo libro a discipline nuove o ancora assai poco conosciute: dalla fisioterapia alla chiropratica, all'osteopatia; dallo shiatsu al reiki, dalla tecnica craniosacrale al linfodrenaggio, al massaggio Bach e antistress; dal rolfing alla riflessologia, al massaggio ayurvedico e ai trattamenti specificamente indirizzati ai bambini, come il massaggio tuina e quello bioenergetico. Senza dimenticare il massaggio estetico. E molte pratiche in cui il tocco si fa più magico e misterioso, connesso a riti e saperi ancestrali, come il massaggio thailandese e californiano, quello inca o berbero, bowtech e neuro-training... Fino al fuori tema della danceability, la danza del cuore. Le fotografie di Laila Pozzo, architetto milanese e ritrattista raffinata, rendono ogni storia indimenticabile dando un volto ad ognuno di questi maestri e dischiudendone l'intensa umanità.

Autore

, giornalista e sociologa, è una assidua collaboratrice della Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte. Ha scritto per Rizzoli e il Saggiatore. Ha vissuto a lungo negli Stati Uniti, in California, dove si è occupata di editoria internazionale. Le filosofie orientali e la storia dell'alimentazione sono, insieme alla scrittura, le sue grandi passioni: arti che le permettono di incontrare persone molto speciali. Quando non scrive e non cucina, dedica il suo tempo libero all'alchimia. Inutile dire che ha provato tutte le tecniche di tocco e massaggio di cui tratta nel libro. Per lei la vita è qui e ora, è divertimento, fantasia.