Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra


pp. 304, 1° ed.
978-88-317-0572-1

L'esordio rivelazione di un'autrice ventiseienne!

<<Claudia Durastanti conosce e immagina e costruisce le sue storie americane con quella perfetta credibilità, quella calibratura di ambienti, dialoghi, gesti che vengono inevitabilmente da una sapienza materiale, dal modo di guardare gli ambienti, le strade. Di sentirne gli odori>> Paolo Mauri, La Repubblica

Trent'anni di storia americana, trent'anni di sogni e aspirazioni. Di amori, di voli e di cadute. Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra è l'epopea cruda, fantastica, umanissima di sei diverse giovinezze, sei modi d'intendere la vita coi suoi dolorosi passaggi epocali. Michael e Jane, Francis e Zelda, Edward e Ginger: storie di incontri e di distacchi, di solitudini forzate che, dal New Jersey degli anni settanta, arrivano a sfiorare la purezza sporca della Manhattan anni novanta. La pop art, la contestazione, la scena punk e il sogno illusorio di una ribellione possibile.
Con uno stile appassionato e una straordinaria capacità di montaggio, Claudia Durastanti racconta e reinventa l'America nella quale è cresciuta, toccando nervi scoperti del nostro passato e rivelandosi come una delle voci più mature della nuova narrativa italiana.

Premio Castiglioncello Opera Prima e Premio Mondello Giovani

<<Un tema, quello dell'adolescenza inquieta, in perenne conflitto con i 'grandi' e spesso alla deriva... che la Durastanti reinterpreta con una profondità e una coerenza stilistica fuori dall'ordinario. In certi... momenti viene in mente la sapienza di Altman nell'intrecciare storie in una struttura aperta>> Paolo Mauri, La Repubblica

<<Un sorprendente esordio...  Claudia Durastanti, nata a Brooklyn, scrive in lungua italiana mostrandone un possesso insolito, una capacità di articolazione che le permette di garantire una ricchezza e precisione di notazione e sfumature davvero non comuni>> 
Angelo Guglielmi, La Stampa

<<
Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra è con ogni probabilità il miglior esordio italiano del 2010. Un'appassionata e appassionante dimostrazione di come si possa scrivere un libro autorevole tanto nei contenuti ben contestualizzati quanto nella personalissima forma, a soli ventisei anni>> Elena Raugei, Il Mucchio

<<Claudia Durastanti nel suo bellissimo esordio racconta... una generazione che paga l'illusione di essere all'altezza dei propri sogni>> Veronica Raimo, Rolling Stone

 

Autore

è nata a Brooklyn nel 1984. Il suo primo romanzo, Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra (Marsilio 2010) ha vinto il Premio Mondello Giovani, il Premio Castiglioncello Opera Prima, ed è stato finalista al Premio John Fante. Scrive su «Indieforbunnies» e sul «Mucchio», dove si occupa prevalentemente di cultura pop. Vive a Londra.